Sentenza di un giudice a New York

Un tribunale federale dichiara incostituzionale una legge dello stato di New York che proibisce al gruppo razzista di sfilare a volto coperto. E’ una questione di garantismo.

NEW YORK – Il Ku Klux Klan potrà manifestare per le strade con i famigerati cappucci bianchi. Lo ha stabilito un giudice federale, dichiarandoto incostituzionale una legge dello stato di New York che proibisce esplicitamente all’organizzazione di tenere pubbliche riunioni a volto coperto. Secondo il giudice Harold Baer, la legge in questione viola la il diritto di libera espressione del pensiero che la Costituzione assicura a tutti i cittadini, e quindi anche ai membri della Chiesa dei Cavalieri Americani del Ku Klux Klan. Il gruppo potrà così predicare la superiorità della razza bianca e il proprio odio per la comunità nera con addosso il costume tradizionale, tristemente noto specialmente in molti stati del Sud (l’organizzazione ha sede nell’Indiana). La municipalità di New York ha già annunciato che farà ricorso contro questa sorprendente decisione. Pensiamo che si tratti di un errore – ha detto Gabriel Taussig

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>