ALLE ORIGINI DI FORZA NUOVA

ALLE ORIGINI DI FORZA NUOVA

1342

ALLE ORIGINI DI FORZA NUOVA

 

DALLE CARTE DI BRESCIA RIAFFIORA UN APPUNTO DEL SID:

L’IDEA GIÀ NEL 1994 DI RIFONDARE TERZA POSIZIONE

E DI DOTARSI SI STRUTTURE «MILITARI»,

I RAPPORTI CON MAURIZIO BOCCACCI E LA CRIMINALITÀ COMUNE PER AUTOFINANZIARSI CON LE RAPINE

 

Pubblichiamo un interessante documentazione acquisita nel corso delle ultime indagine relative alla strage di piazza Della Loggia (Brescia 28 maggio 1974), proveniente dal Dipartimento centrale della polizia di prevenzione (Dcpp). Si tratta di un appunto del Servizio per le informazioni e la sicurezza democratica (Sid), del febbraio 1994, inoltrato al Ministero dell’Interno, al Dipartimento della pubblica sicurezza e al Comitato esecutivo per i servizi di informazione e sicurezza (Cesis), ora reperibile in Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Brescia, Strage di Brescia copia Casa della memoria, Documentazione acquisita, Faldone G/a – 24, Fascicolo 1.

Nell’appunto in questione si parla degli inizi del percorso politico che porterà qualche anno dopo, nel 1997, alla costituzione di Forza nuova, quando ancora i due latitanti, Roberto Fiore e Massimo Morsello (condannati per associazione sovversiva e banda armata), accarezzavano in realtà ancora l’idea di rifondare Terza posizione. Riemergono così i loro rapporti con Maurizio Boccacci, leader del Movimento politico, propenso ad attuare «in tempi brevi […] la  parte  operativo-militare del programma […] con il compimento di azioni eclatanti», i progetti di «coagulo» degli ambienti «cattolico integralisti», l’acquisizione di locali in affitto (in via Tor dei Conti 2, dove si aprirà una delle sedi romane degli Hammerskinheads, chiusa dalla Digos nel maggio 1998), le relazioni con Militia Christi e con Andrea Insabato (guarda caso), l’idea di utilizzare «“legionari” nel conflitto contro i serbi in Krajna. Al fianco dei croati». Fuoriesce dalle nebbie anche una vecchia sigla, quella della Legione nera.

Nella nota riportata vengono citati anche altri personaggi, come Patrizio Nicoletti (poi in Forza nuova) e Francesco Ragonesi, intenzionati, secondo il Sid, a sostenere il progetto attraverso «rapine a scopo sia di autofinanziamento che di tornaconto personale», con l’aiuto di «appartenenti alla malavita comune».

Davvero interessante.

 

 

Milano, 27 settembre 2012

 

 

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>